40
Posted 16 giugno 2016 by Adelio Fioritto in Featured
 
 

L’arringa di Carla Miraldi

banche-interessi
banche-interessi

Riceviamo e pubblichiamo dalla consigliera comunale Carla Miraldi.

 

Gentili colleghi e concittadini,

a ridosso dell’ultima seduta di Consiglio Comunale in data 10\06\2016, mi vedo costretta a dover puntualizzare alcuni aspetti riguardanti questa Amministrazione della quale la sottoscritta fa parte in qualità di Consigliere di minoranza .

Tuttavia, prima di procedere, sento il dovere dettato dal mio senso civico, dalla mia morale e dalla mia educazione di scusarmi con ogni singolo concittadino per i modi e per le modalità con cui i Consigli Comunali vengono indetti e soprattutto svolti, ovvio… dal punto di vista della legalità sia per ciò che concerne le convocazioni notificate ai Consiglieri sia per la pubblicazione delle stesse sull’Albo pretorio on line nulla può obiettarsi, nondimeno a fronte della tanto acclamata “democrazia partecipata” si potrebbe cercare di attuare, con un piccolo sforzo in più, una politica di informazione più ampia utilizzando, accanto ai metodi informatici anche i classici metodi cartacei (come giustamente precisato e fatto notare da un cittadino proprio nell’ultima seduta del Consiglio).

Ciò detto, vorrei precisare nel modo più chiaro possibile evitando fraintendimenti di sorta che queste mie susseguenti puntualizzazioni non debbono in alcun modo essere lette in difesa di qualcuno piuttosto che di un altro ……..derivano dall’esigenza intrinsecamente personale di difendere la mia dignità, la mia intelligenza ed il lavoro certosino che si cela dietro la lettura di ogni singolo atto pubblicato e dietro ogni singola frase ascoltata ma non compresa, e già perché è così che mi sono avvicinata per la prima volta a voler vivere questa esperienza che mi vede impegnata in questo ruolo: passione, senso civico e sociale, voglia di fare e di migliorare!!!!!

Vorrete scusare la franchezza delle mie affermazioni ma chi mi conosce sa che ho sempre creduto che con una buona dose di educazione ci si può permettere di dire molto anzi tutto ….. ed allora rimango ogni volta sempre più basita dai modi con cui qualche membro di questa maggioranza cerca di voler giustificare a tutti i costi  il proprio operato con una serie di attacchi gratuiti e senza senso per quello che si è fatto in passato o per ciò che non si è fatto e la sottoscritta, che in questa circostanza si sente un po’ come un pesce fuor d’acqua, si trova ogni volta a dover controbattere ad un passato che non le appartiene ed a dover puntualizzare e precisare che di “quel passato” sono stati parte integrante persino loro.

Nasce quindi l’esigenza di far notare, se mai ce ne fosse il bisogno, che chi scrive  è forse l’unica persona seduta in Consiglio che non è mai stata parte né di quella né di quell’altra Amministrazione gradirei quindi che alle mie osservazioni, richieste e puntualizzazioni si rispondesse senza il nesso causale che ogni volta ci si sforza di trovare, quasi a non saper trovare risposte se non in questa ormai radicata consuetudine, le sedute Consigliari sono indette per approvare o non approvare delle proposte di delibera con scambi di idee e di opinioni che non dovrebbero esulare da ciò che si porta all’Ordine del Giorno con il solo scopo di offendere per difendersi.

Venendo alla scintilla che ha scatenato questa mia, probabilmente anzi sicuramente non sono state condivise (mi meraviglierei del contrario in un gioco di ruoli politici) le osservazioni fatte all’approvazione del bilancio di previsione 2016 con la dichiarazione di voto contraria che avrete modo di leggere allegata al verbale della seduta, corre quindi l’obbligo per la sottoscritta di ricordare a questa maggioranza e soprattutto al Cons. Rossi che mi è sembrato particolarmente risentito in quella circostanza, riguardo ai mutui accesi e che influiscono con il maturare di interessi passivi sulle finanze di questo Comune che ciò che ho evidenziato non è frutto della mia immaginazione ma di dati estrapolati direttamente dal sito del Ministero degli Interni e quindi difficilmente confutabili.

Per totale chiarezza si riporta lo schema:

tabella

 

 

Per ulteriore chiarezza si ricorda  che i mutui accesi dal 2006 al 2009 costituiscono un totale di € 450.000,00 diconsi (quattrocentocinquantamilaeuro|00) per un importo totale della rata pari ad € 35.442,08 (diconsi trentacinquemilaquattrocentoquarantadue/08).

2004\2009

Sindaco: CIUMMO ORAZIO

Vice Sindaco: MINICHIELLO TONINO

Assessore: IANIRO MARIO

Consigliere: DI FRANCO LUCA

Consigliere: D’AMICO PASQUALE

Consigliere: ROSSI ARNALDO

Consigliere: FRABOTTA CINZIA

Consigliere: PRONI MILVA

Consigliere: APOLLONIO CARMINE .

 

Non si ritiene di dover infierire oltre e, per pura cortesia, tralascio di ricordare ai cittadini quelli di più recente attuazione non dimenticando di consigliare la lettura di un articolo molto interessante pubblicato su Rionero 24 ore “ un mutuo è per sempre” che è senza dubbio molto esplicativo .

Concludo con un’affermazione che indubbiamente sembrerà “aspra” ma che sento oggi più di ieri di non poter esimermi dal fare: accantoniamo il “politichese” (ed il Sindaco intuirà) poiché in teoria qualsiasi discorso può essere in tal modo bollato se confezionato ad hoc con il solo scopo di non informare, non spiegare, per difendere il proprio agire da controlli, accertamenti, critiche, per affrontare qualsivoglia contenuto in qualsivoglia contesto pubblico senza in verità dire alcunché, in una marea di vocaboli sterili che assumono il significato che gli si vuole dare o che gli si vuole far credere utilizzando ingredienti che vanno a formare un “minestrone” di parole insipido condito di sole metafore, genericità, ambiguità, evasività, astrazioni, luoghi comuni, stereotipi allusioni e financo tautologie.

Anzi mi permetto di dire di più: smettiamola di parlare di politica………facciamola!!!!!!

Una politica sana e non malata, una politica al servizio di tutti e che non sconfini mai nella formula del “do ut des”, una politica in grado di difendere gli ideali della collettività che sappia accettare critiche costruttive dalle quali ricominciare migliorando, per un futuro che porti Rionero verso una nuova alba e mai verso  un vecchio e nostalgico tramonto.

 

Il Consigliere

Carla Miraldi

Mi piace(34)Non mi piace(8)

Adelio Fioritto